Stand up for life Onlus

Insieme, in piedi per la vita!

Interventi Attuati

Due anni fa Stand up for life Onlus ha avviato il progetto “Lotta contro la malnutrizione infantile” nel distretto di Ambovombe nel Sud del Madagascar con la Mensa della Speranza, le mini missioni mediche trimestrali e l’educazione sanitaria del Dottor Mamy, i sostegni a distanza e le visite mediche specialistiche presso una clinica privata a Fort Dauphin. (clicca qui per saperne di più)

Gli interventi attuati con la seconda Missione Madagascar Agosto 2015 sono stati:

incontro con Julia, la bambina incontrata nel 2011 gravemente malnutrita che ha dato vita al Progetto lotta contro la malnutrizione infantile; Julia oggi è guarita completamente e grazie ad un sostegno a distanza va a scuola;

Questo slideshow richiede JavaScript.

– tutti i 97 bambini che afferiscono alla mensa sono stati visitati e trattati con antiparassitari, multivitaminici, ecc, di questi, 6 sono stati inseriti alla mensa per la prima volta e 8 sono disabili. Durante le visite abbiamo individuato 4 nuovi sostegni a distanza; un bimbo sordo muto, un bimbo cieco, una bimba con disabilità motoria e una bimba in età scolare precedentemente operata per ernia inguinale. Tra i bambini afferenti alla mensa, nessun caso di malnutrizione severa è stato individuato. Sono stati visitati anche 2 bambini non afferenti alla mensa con malnutrizione severa e sono stati immediatamente portati al “campo medico” di Medici Senza Frontiere allestito per combattere l’emergenza malnutrizione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

– 18 adulti visitati e trattati; tra questi sono stati individuati i casi più gravi che necessitano di cure specialistiche presso i centri medici specializzati della capitale, Antananarivo. L’associazione prenderà in carico 11 “casi clinici” inserendoli nel Progetto Noi per Voi (clicca qui per saperne di più). Tra questi Maka in cura dal 2013 presso il centro dermatologico di Antananarivo sarà operato agli occhi a breve, Mahaligny dovrà raggiungere la capitale causa infezione diffusa su piede, gamba e braccio, Manatana di circa 20 anni con un tumore oculare, Edwige, una bimba della mensa con un serio problema cardiaco, ecc;

Questo slideshow richiede JavaScript.

– scolarizzazione di 25 bambini in età scolare afferenti alla mensa che ancora non vanno a scuola a causa della povertà della famiglia. Ha avuto quindi inizio il Progetto Scuola. Tra i bambini scolarizzati c’è Armandina, una bambina di 11 anni disabile che fino ad oggi non poteva essere ammessa a scuola perché per muoversi “strisciava” per terra e quindi rappresentava un intralcio per gli altri alunni (“così ha detto la Preside”); grazie alla donazione della sedia a rotelle giunta ad Ambovombe dopo un lungo viaggio iniziato in Italia, Armandina ad Ottobre inizierà la scuola;

Questo slideshow richiede JavaScript.

– donazione di due sedie a rotelle e 3 stampelle per i disabili; le 2 sedie a rotelle sono state donate a Armandina (vedi sopra) e Faliarisoa, un’altra bimba disabile afferente alla mensa che ha un sostegno a distanza. Le 3 stampelle sono state devolute a persone con difficoltà motorie evidenti, tra cui il padre di Vokatsoa, una bimba afferente alla mensa e con sostegno a distanza; suo padre, disabile, camminava facendo forza su un bastone e nonostante ciò riusciva a lavorare…Adesso con le stampelle donate potrà sorreggersi meglio e aiutarsi nel lavoro quotidiano. Durante le visite mediche molte persone con disabilità motoria sono venute da noi a chiedere sedie a rotelle e stampelle e i bambini con disabilità motoria e/o psichica (otto) sono stati ammessi alla mensa…Continuerà quindi il Progetto Noi per Voi “Aiuta un disabile” (clicca qui per saperne di piu’) attraverso la raccolta di sedie a rotelle e stampelle per loro;

Questo slideshow richiede JavaScript.

educazione sanitaria ed alimentare alle madri/famiglie dei bambini malnutriti, svolta in lingua locale con distribuzione di volantini scritti in malgascio; abitualmente viene svolta dal Dr. Mamy durante le mini missione mediche trimestrali (clicca qui per saperne di più );

Questo slideshow richiede JavaScript.

incontro con le 11 famiglie dei bambini sostenuti a distanza; hanno ricevuto il sostegno perchè malnutriti o disabili e appartenenti a famiglie molto povere. L’incontro è servito per capire meglio quali fossero le esigenze del bambino e della famiglia e migliorare di conseguenza la gestione dei sostegni. Viviane e Vokatsoa, due bambine gravemente malnutrite, adesso stanno bene grazie all’ospedalizzazione e alle cure mediche continuative, alla mensa, al sostegno a distanza e alle visite mediche presso centri specializzati (clicca qui per saperne di più);

Questo slideshow richiede JavaScript.

distribuzione di vestiti e scarpe ai bambini e alle famiglie della mensa. Il bimbo vestito soltanto con una giacca da inverno taglia 50 che lo copriva interamente fino ai piedi, è stato vestito con pantaloni e maglione della sua taglia e come lui molti altri erano semi-nudi e hanno ricevuto un abito;

Questo slideshow richiede JavaScript.

visita e ristrutturazione della Mensa della Speranza allestita nel 2013 che accoglie oggi 97 bambini (clicca qui per saperne di più). E’ stata acquistata la legna necessaria per la copertura laterale della mensa e per la costruzione di nuove panche; con tale fine sono stati arruolati due operai e in una settimana la struttura è tornata nuova. Sono stati acquistati nuovi bicchieri, posate, piatti, termos, ecc ed è stata depurata l’acqua utilizzata per cucinare;

Questo slideshow richiede JavaScript.

acquisto del terreno per dare inizio al Progetto dal titolo: “Lotta alla malnutrizione infantile attraverso la valorizzazione della Moringa Oleifera e costruzione della Casa della Speranza per i bambini della Mensa della Speranza nel distretto di Ambovombe in Madagascar” (clicca qui per saperne di più). Durante la missione abbiamo preso ancor più coscienza del fatto che il gazebo della mensa è ormai diventato “stretto” per 97 bambini ed è quindi essenziale costruire un vero e proprio edificio che possa accoglierli con l’obiettivo non solo di migliorare il loro stato di salute, ma anche le loro condizioni di vita.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Progetto Noi per Voi: acquisto di un motorino per Veve, un giovane padre di famiglia. Il motorino gli permetterà da ora in poi di arrivare più facilmente e in meno tempo dal venditore di gamberetti che ogni giorno raggiungeva percorrendo circa 80 Km di strada sterrata con la sua bicicletta. I gamberetti acquistati vengono venduti quotidianamente al mercato permettendo il sostentamento di tutta la famiglia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Difendi la Vita!

Inserisci la tua email per seguire questo blog e ricevere tutti gli aggiornamenti direttamente via email

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: